I pubblicisti non vanno esclusi dai concorsi