Campionato di Prima Categoria Calabrese, Girone B – Risultati e classifica 10^ giornata

Risultati della 10^ giornata del 23 novembre ’08

Bianchi – Colosimi = 1 – 1

PreSila V. – San Lucido = 2 – 3

Real Piane Crati – San Mauro M. = 0 – 1

Real Pianopoli – Silana = 1 – 2

Rocca Calcio – Aprigliano = 1 – 1

San Fili – Castellese = 3 – 1

Lappano – Garibaldina = rinviata

Ha riposato: Aiello C.

 

 

Classifica

– San Mauro 26

– San Lucido 21

– Colosimi 17

– Aprigliano 17

– San Fili 16

– Garibaldina 15 *

– Lappano 14 *

– Castellese 14

– Real Pianopoli 14

– Real Piane Crati 12

– Rocca Calcio 11

– Silana 11

– Bianchi 9

– Aiello C. p. 8

– PreSila Vallecupo 5

 

* una partita in meno

 

Prossimo turno 30 novembre 2008 – ore 14.30

Aiello C. – Real Pianopoli =

Aprigliano – San Fili =

Castellese – Lappano =

Colosimi – Rocca Calcio =

Garibaldina – Silana =

San Lucido – Real Piane Crati =

San Mauro M. – Bianchi =

 

Riposa: PreSila V.

ARGENTINA – LA COMUNITA' DEI CALABRESI NEL MONDO INCONTRA A BUENOS AIRES L'ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO ED EMIGRAZIONE GUAGLIARDI

Fonte Italian Network

      Mercoledì 19 novembre  è giunto in Argentina l’Assessore al Turismo ed all’Emigrazione della Regione Calabria, Damiano Guagliardi, con l’obiettivo di riunirsi con la collettività calabrese e conoscere i principali problemi e necessità che affronta di questa comunità. A darene notizia è Jose’ Tucci, consultore della Regione Calabria ed esponente dell’Ital Uil in Argentina.
  “La  visita – afferma sul giornale in lingua italiana “La comunità” – costituisce un segnale più che positivo ed è il risultato dello spazio conquistato dai Consultori insieme al sostegno della dirigenza della collettività, che sin dall’inizio hanno cercato un maggiore avvicinamento delle autorità regionali verso la comunità calabrese in Argentina”. 

    Con una folta agenda, l’assessore Guagliardi si è riunito con i massimi dirigenti della collettività e con le autorità consolari italiane in Argentina, partecipando alla consegna dei premi del concorso letterario, in occasione dell’evento “La Settimana di Calabria” nella sede dell’Associazione Calabrese. 

    Il giorno successivo  l’assessore ha incontrato il Console Generale d’Italia in Argentina, dott. Giancarlo Curcio, per analizzare le  problematiche della comunitá a Buenos Aires. Per l’occasione Guagliardi è stato accompagnato dal Vicepresidente della Consulta, José Tucci, dal dirigente Franco Arena e dalla Presidentessa del Comites di Buenos Aires, Graciela Laino. Inoltre, hanno partecipato altri funzionari della delegazione: Antonino Musolino, Lino Dragone, Frencesco Turano e Francesco Zinnato, Presidente di Calabria Film Comission. 
Nel corso della riunione, durata circa un’ora,  sono stati trattati i temi relativi alla realtà politica italiana, la situazione attuale dell’associazionismo, l’importanza della collettività italiana in Argentina e sono state analizzate le principali problematiche dei calabresi in Argentina, nonché l’ingresso  delle nuove generazioni alla vita associativa ed istituzionale.

  L’Assessore Guagliardi è stato piu’ tardi  ricevuto dalle autorità della Città di Buenos Aires, il Vicepresidente Juan Manuel Olmos ed il Legislatore Cristian Asinelli, per uno scambio di idee e analisi dei futuri progetti di cooperazione tra la Regione Calabria e la Città di Buenos Aires.

Successivamente il giro di incontri è continuato a La Matanza, comune di circa 2milioni di abitanti, con una consistente comunitá italiana dove l’Assessore ha incontrato privatamente i presidenti delle associazioni calabresi. Erano anche presenti il Vicepresidente della Consulta, José Tucci, il Presidente della FACA, Franco Fiumara, e la Presidentessa del Comites, Graciela Laino. La riunione si è svolta nell’Associazione Rombiolese, rappresentata da Genaro Monteleone, che peraltro è il tesoriere della FACA.
Durante più di tre ore si è trattata la complessa realtà che vive la comunità calabrese e sono stati discussi anche aspetti relativi alla riforma della legge 33/04 della Regione Calabria. Nel corso dell’incontro, gli esponenti della Regione hanno avanzato l’impegno ad offrire il massimo appoggio possibile, pur nell’ambito di una situazione complessa, che vive non soltanto la Regione Calabria, ma tutta l’Italia.
A seguito dell’incontro – informa la Comunità – è stata convocata per il 1º febbraio prossimo una riunione del Direttivo della Consulta in Calabria con l’obiettivo di un incontro dei membri della Consulta con ciascun Assessore per trattare le  principali linee d’azione verso la collettività calabrese all’estero.”

AielloCalabro.org, un sito che parla di Aiello Calabro, fatto da emigrati aiellesi in Canada

Segnaliamo ai navilettori il sito http://www.aiellocalabro.org (già presente nei nostri link appena online), gestito da emigrati aiellesi in Canada.
In particolare, vi invitiamo a visitare la pagina web che raccoglie alcune immagini di navi che trasportarono i nostri emigrati all’estero.

Questione Pro Loco. L'intervento di Andrea Bruni

In attesa di rispondere (lo faremo nei prossimi giorni) e commentare l’intervento di Andrea Bruni che ribatte al post precedente, pubblichiamo lo scritto integrale, tratto dai commenti su AielloCalabro.Net.
“Caro Bruno, mi dispiace che la pensi in questo modo. Innanzitutto rifiuto con fermezza le accuse che ci sono state avanzate di aver spartito i posti del direttivo e di voler fare della pro loco un’associazione asservita alla politica. Questo non è nella nostra cultura. Ti ricordo che tu eri stato proposto come presidente da tutte le parti, per esperienza ed onestà intellettuale, e non hai accettato perché purtroppo, la fiducia che ti era stata data da molti giovani che in te vedevano una persona con la quale poter dialogare e dibattere per risollevare la pro loco non è stata contraccambiata. Ti dico anche che sono rimasto deluso dal tuo comportamento. Ti stimavo e ti stimo, ho detto in passato che potevi essere un ottimo presidente e lo ribadisco ancora, però in democrazia bisogna ascoltare ed accettare le proposte di tutti. Non puoi dire che la politica è entrata nella Pro Loco. Tu eri stato proposto come presidente e mi sembra che io e te politicamente siamo agli antipodi. Tu sei di sinistra, io centrista, tu in passato hai collaborato come amministratore in un sistema che oggi critichi e che io non ho MAI condiviso. Tu dici che volevamo cambiare il “mondo”, non ho la presunzione di dire questo, però qualcosa l’abbiamo cambiata e ci stiamo facendo promotori di un’idea diversa della politica che per noi è soprattutto servizio verso la comunità. Abbiamo portato avanti diverse battaglie e continueremo a farlo per cercare di cambiare, anche un minimo le cose. Mi sono scontrato in prima persona e più volte con i soliti noti come li chiami tu, ma la Pro Loco è un’associazione APOLITICA in cui non devono esistere le fazioni e sarò il primo a battermi qualora accadesse il contrario. Bisogna lasciar spazio ai giovani che vengono sempre criticati perché non hanno voglia di far nulla; poi quando decidono di scendere in campo in modo autonomo e indipendente vengono ritenuti incompetenti. Dovresti essere contento che per la prima volta ad Aiello i giovani si assumono delle responsabilità e hanno a cuore le sorti del paese. Il cambiamento c’è stato. Venanzio ha lasciato l’associazione ferma da anni ed è subentrato un presidente di esperienza, altrettanto capace, al quale faccio gli auguri ed un in bocca al lupo, che saprà sicuramente guidare e far crescere un direttivo giovane. Tu ti sei sottratto a questo compito, che è anche un compito educativo. L’attuale presidente sarà anche un punto di riferimento per i giovani ed in un certo senso avrà la responsabilità di far crescere una futura classe dirigente capace e matura. Non accetto nemmeno il fatto che tu dica di essere stato proposto “a parole” perché sei pienamente cosciente che hai VOLUTO rifiutare l’incarico perché non hai accettato il direttivo che è stato votato da quasi tutti i soci presenti (solo due astenuti). Con questo ho concluso, spero che comunque, lasciati da parte i personalismi e le polemiche del momento, vorrai dare alla Pro-Loco il tuo prezioso apporto. un saluto. 

PS: dire che la Pro-Loco verrà utilizzata per i giochi di primavera è pura fantasia”.