Il consiglio di amanteaonline.it: “cercate un’altra meta per le vacanze” Cari turisti, il mare è sporco: non venite ad Amantea!

Riceviamo e pubblichiamo
Comunicato stampa di Amantea OnLine.IT e dall’Associazione Gruppo Attivo Fabio Coscarella 30/06/2008

AMANTEA – Dire che la situazione è insostenibile è ormai poco più che un eufemismo. Le penose situazioni del programma estivo, del “nuovo” sito internet del Comune di Amantea, della Polizia Municipale, denunciate nei giorni scorsi, non sono che la punta dell’iceberg. Nella giornata di oggi, lunedì 30 giugno 2008, lo staff di amanteaonline.it è stato contattato per una situazione che, francamente, purtroppo non sorprende neanche più. Ma oggi l’esasperazione “morale e spirituale” di quei pochi turisti e residenti che volevano godersi una giornata di mare, è arrivata ad esacerbarsi, per lo “spettacolo indecente ed indecoroso”, così definito da alcuni presenti, costretti loro malgrado ad assistervi.
Sporcizia, buste di plastica, fazzoletti, e tant’altro galleggiavano indisturbati sulle acque, rendendo improponibile la balneazione, anche ai più arditi. Il tratto di costa interessato dal disagio, per il quale è stato contattato lo staff del sito internet, era quello compreso tra la fine del lungomare sud (ex posto barca Vito Colla) fino Lido dell’Hotel “Le Canne”, in tutto circa 500m di spiaggia.
Ma a ben analizzare tutta la costa amanteana, si è notata una preoccupante lordura che dominava su ogni cosa, con il suo evidente epicentro nel tratto sopra descritto. Questa che vogliamo denunciare, in relazione anche alle segnalazioni giunteci, è una situazione che va avanti ormai da decenni, la cui soluzione sembra, a nostro parere, decisamente lontana. La provocazione che intendiamo lanciare, sulla base di quello che abbiamo potuto rilevare e che vi mostriamo, tenta di dare una smossa a questa situazione a dir poco stagnante. Vedere le spiagge amanteane simili a paludi fa davvero male a chi su quelle spiagge c’è cresciuto, ed a chi per quelle spiagge ha pagato.
Purtroppo l’Amministrazione Comunale è convinta che quel residuo di turismo rimasto sia opera di una attenta ed oculata gestione del territorio; in realtà tale drammatica situazione è dovuta sì alla gestione del territorio, ma non perché sia oculata ed attenta: tutt’altro. Se qualche turista si vede a fine Luglio o ad Agosto è perché il caldo insopportabile di città ed entroterra costringono le persone a muoversi verso mete più fresche ed economiche, quale è Amantea, non certo per il mare pulito o per lo spettacolare programma estivo.
Turisti, non venite a villeggiare ad Amantea, perché fino a quando non morirà anche l’ultimo residuo di turismo nessuno farà nulla per cambiare le cose. Noi vogliamo che la pubblica amministrazione e lo stato si muovano per darci un’estate degna di questo nome, ma fino a quando ci saranno persone “costrette” a venire ad Amantea avremo solo due tipi di eventi:
– Turisti arrabbiati perché il mare fa schifo ed ad Amantea non si fa niente in termini di proposizione turistica, altre ai problemi di sempre (vigili assenti, barche a 2 metri dalla costa, etc).
– Situazione Amanteana stagnante.
Gente, non dovete venire ad Amantea: lo diciamo non perché vogliamo danneggiare il nostro paese, ma perché vogliamo smuoverlo, incitarlo, ma per farlo servono segnali forti come questo.
Noi amiamo Amantea, con tutto il cuore: ma anche quando si ama una persona cara, non si possono tollerare le cose che, reiteratamente e dannosamente, non vanno.

1, 2, 3, ISOLA!

Arte e artigianato, musica e giochi per le strade del quartiere Isola – MILANO


1, 2, 3 luglio 2008 dalle 18 alle 24

Laboratori e giochi per i bambini Aperitivi, mostre, tour eno-gastronomici Musica, performances e Dj set

A cura di: www.isolagaribaldi.netinfo@isolagaribaldi.net

con il patrocinio di: Provincia di Milano

con la collaborazione di: Politecnico di Milano

con il sostegno di: Unione del Commercio

Per informazioni su eventuali cambi di programma ed aggiornamenti www.isolagaribaldi.net

Nel corso dell’iniziativa, Mercoledì 2 luglio Dalle 17 alle 19, l’Artista Francesco Magli curerà una visita guidata nel suo laboratorio in via De Castillia, 24, spiegando ai partecipanti “Come nasce un’opera d’arte?”

Uno e due luglio, Aiello in festa per la Madonna delle Grazie

AIELLO CALABRO – Domani e dopodomani, Aiello è in festa. La Comunità, da tanti secoli, il primo ed il due di luglio celebra la Madonna delle Grazie. Un appuntamento con la fede e con la tradizione molto sentito dai fedeli della cittadina e del circondario tutto. Per questa occasione, ritornano pure diversi emigrati che hanno ancora nel cuore un forte sentimento devozionale.
Nel segno della consuetudine il programma religioso e le iniziative civili. Quello di stasera però è e resta il momento più atteso, perché la bella statua della Madonna, che per tutto l’anno è custodita nella Cappella Cybo dell’ex Convento degli Osservanti fuori le mura, viene portata in paese in processione notturna, per rinnovare l’antico desiderio degli aiellesi di ospitare la Vergine delle Grazie nella chiesa Matrice di Santa Maria Maggiore. Una processione suggestiva e semplice in cui Maria su un carro floreale raggiunge il centro abitato accompagnata da migliaia di persone lungo un percorso di luminarie. Un rito che si ripete per rievocare il trasporto miracoloso di qualche secolo fa, su un carro trainato da buoi, di un affresco raffigurante la Madre di Gesù, dal vecchio Convento di località Piano della Fontana a quello attuale dove le parti architettoniche furono rimontate nel 1735.
Domani sera dunque, addobbato di tutto punto, con luci e fiori, grazie al contributo dell’Amministrazione comunale e soprattutto al lavoro di diversi gruppi di volontari, a quali la comunità deve essere grata per quanto fanno anno dopo anno, il paese accoglierà ed ospiterà la Madonna.
Da segnalare, per quanto riguarda il programma religioso del primo luglio, oltre alla imperdibile fiaccolata notturna, la veglia e la contemplazione della Vergine (alcuni osservano il digiuno per tutto il giorno e si ritirano in preghiera presso la chiesa del Convento). Per giorno due invece, Sante Messe e processione per le vie del paese in mattinata; mentre nel pomeriggio, S. Rosario, Benedizione eucaristica e processione di accompagnamento della Madonna alla Cappella Cybo.

AVIS: Il 2 luglio andiamo a donare il sangue

AIELLO CALABRO – Mercoledì 2 luglio non prendete impegni. Andiamo a donare il sangue. L’Avis della cittadina ha organizzato infatti una giornata di donazioni che si svolgerà a partire dalle 8.00 e sino a mezzogiorno, presso l’autoemoteca che sosterà per tutta la mattinata in piazza Municipio.
Come di consueto, prima di ogni singola operazione di prelievo che generalmente dura una decina di minuti, una equipe medica effettuerà una accurata visita medica per accertarsi delle richieste condizioni fisiche dei donatori presenti; ed eseguirà le analisi preventive e gratuite del sangue.
È importante partecipare perché come i lettori sapranno è nel periodo estivo che si registra maggiore necessità di emoderivati. Per questo – ha esortato la responsabile Avis Leondina Vecchio – invitiamo tutti i donatori a non mancare alla raccolta”.

L'Udc ha incontrato i cittadini di Aiello Calabro

AIELLO CALABRO – L’Udc aiellese ha incontrato i cittadini.
Alla riunione, tenutasi nei locali dell’Ex Pretura, presieduta dal commissario locale dei giovani Udc Andrea Bruni ha partecipato anche l’On. Roberto Occhiuto, eletto deputato nella scorsa tornata elettorale.
Bruni, nel ringraziare gli elettori, ha evidenziato il buon esito del voto ottenuto ad Aiello. “Un risultato – ha detto – che ci riempie di orgoglio e ci stimola a continuare nelle nostre battaglie per incidere in positivo nella comunità”.
Nel suo intervento, in cui ha espresso soddisfazione per il lavoro del gruppo giovanile e per il successo ottenuto dal partito nella cittadina, Occhiuto ha colto pure l’occasione per informare gli elettori sui progetti di legge a cui intende lavorare. Come per esempio quello che prevederà la retribuzione nel praticantato di avvocati e commercialisti. Il Deputato, che è membro della commissione finanze, ha pure ribadito il suo impegno affinché il federalismo fiscale voluto dal governo Berlusconi non penalizzi le regioni del sud e la Calabria in particolare.
Infine, Occhiuto ha auspicato un cambiamento di rotta per le prossime elezioni comunali nel paese che si terranno nella primavera del 2009.