Giornalisti Calabresi. Le quote 2008

COMUNICATO
Federazione Nazionale Stampa Italiana
SINDACATO DEI GIORNALISTI DELLA CALABRIA
REGGIO CALABRIA

Cara/o Collega, in conformità alle disposizioni emanate dalla F.N.S.I. e dall’Ordine dei Giornalisti Regionale e Nazionale, ti comunico le quote per l’anno 2008:

GIORNALISTI PROFESSIONISTI, PUBBLICISTI, PRATICANTI
Ordine dei Giornalisti, Fnsi/Sgc € 170,00 (Pensionati € 120,00)
Unione Cattolica Stampa Italiana € 20,00 (e 2 fotografie)
Unione Stampa Sportiva Italiana € 20,00
Tesserino Sconti Trenitalia 2008 € 50,00
Carte de Presse International € 60,00 (e 2 fotografie)

N.B. *I giornalisti contrattualizzati debbono obbligatoriamente autorizzare la trattenuta dello 0,30 a favore della F.N.S.I. e sono invitati a darne comunicazione a questo Sindacato. Gli stessi sono esentati dal versamento di € 70. I contrattualizzati che non autorizzano la trattenuta non sono iscritti alla F.N.S.I. ed al Sindacato.
PRINCIPALI CONVENZIONI RISERVATE AGLI ISCRITTI FNSI – SGC
TRENITALIA: dà diritto ad una riduzione del 10% sul prezzo dei biglietti in 1ª e 2ª classe, sui treni Espressi e ICN (posti a sedere), IC, Eurostar ed EC per il solo percorso italiano. Dà, inoltre, diritto ad una riduzione del 10% sul prezzo dei biglietti e per i supplementi per i servizi cuccette e W.L. Alla richiesta è necessario indicare il numero di tessera professionale O.d.G. e di tessera Fnsi/Sgc.
ALITALIA: la semplice presentazione della tessera professionale dà diritto ad una riduzione variabile dal 20 al 30% sul prezzo dei biglietti per i voli nazionali.
AIRONE: la semplice presentazione della tessera professionale dà diritto ad una riduzione del 30% sul prezzo dei biglietti per i voli nazionali.
MAGGIORE AUTONOLEGGIO: la tessera è gratuita e consente di ottenere uno sconto del 50% sulle tariffe di noleggio auto e del 40% sulle tariffe di noleggio furgoni.
DINERS CLUB ITALIA: consente di richiedere la carta di credito gratuita per sempre e senza spese di invio degli estratti conto.
TIM: prevede sconti fino al 40%+8% su tariffe dedicate e la possibilità di acquistare i telefonini presenti sul listino Tim in 24 rate senza interessi.
Tutte le convenzioni sono illustrate sul sito internet http://www.fnsi.it dal quale è possibile scaricare i relativi moduli che vanno recapitati a questo Sindacato dei Giornalisti della Calabria per il visto.
FORME DI PAGAMENTO
Conto Corrente Postale n. 86498755 intestato a Sindacato dei Giornalisti della Calabria – Via Biagio Camagna 28 – 89125 Reggio Calabria – Bonifico bancario intestato al Sindacato dei Giornalisti della Calabria (filiale 5900 Banca di Roma di Reggio Calabria – ABI 3002 – CAB 16300 – C/C 658313-33) Codice IBAN IT94J0300216300000065831333 – Vaglia telegrafico, assegno circolare, assegno bancario non trasferibile intestato a: Sindacato dei Giornalisti della Calabria – Via Biagio Camagna 28 – 89125 Reggio Calabria. E’, inoltre, possibile pagare in contanti presso la Sede. In ogni caso verrà rilasciata regolare ricevuta.

IL SEGRETARIO REGIONALE
Carlo Parisi

Federazione Nazionale Stampa Italiana
SINDACATO DEI GIORNALISTI DELLA CALABRIA
Via Biagio Camagna 28 – 89125 Reggio Calabria
Tel. 0965810980 – Fax 0965327176 – E-mail: sgcalabria@libero.it
Segretario Regionale: Carlo Parisi – Tel. 320.1118340

GALASSIA GUTENBERG 3

Diario di bordo

GALASSIA GUTENBERG 2008

L’editoria calabrese è sempre più concreta

Leggiamo qui di seguito la terza puntata del “Diario di bordo’ della Fiera “Galassia Gutenberg” di Napoli che i nostri amici di “Bottega Editoriale” stanno redigendo per i quattro giorni della manifestazione stessa.

Oggi la nostra cronaca semiseria sarà seria. Anzi: serissima. A tal fine abbiamo sguinzagliato una delle nostre ‘bottegaie” più in gamba, Francesca Rinaldi, a verificare quali siano stati i generi editoriali che hanno maggiormente riscontrato l’interesse nel pubblico dei visitatori.

Ci racconta che la produzione libraria calabrese più interessante è stata la saggistica.

Ciò rappresenta, a nostro avviso, la conferma di una positiva tendenza che ci sembra più generale. Ci riferiamo al fatto che, ferma restando una forte vocazione verso la narrativa, l’editoria calabrese sta segnando una progressiva attenzione verso la concretezza. Il che significa, sempre a nostro avviso, che dalle astrazioni si sta passando alle analisi. Non che si voglia ovviamente sminuire il valore dell’arte letteraria. Ma una maggiore propensione allo studio delle nostre numerose e pregnanti problematiche, e una successiva individuazione delle possibili soluzioni, non e affatto disdicevole.

Anche nello specifico delle materie intravediamo una svolta positiva: abbiamo notato meno “storia patria”, meno “solfe” sulle nostre presunte “antiche virtù” e più denunce delle malefatte della ‘ndrangheta. Meno enfasi sulle nostre “migliori tradizioni” e più analisi sulle prospettive eoonomiche dello sviluppo locale.

Concludiamo su un piccolo gioco di assenze/presenze: stamane era stata annunciata la presenza, in un dibattito sul mercato editoriale, dell’editore Falzea. Eravamo pronti a domandargli come si conciliasse la sua adesione al dibattito con la sua non adesione alla Fiera. Ma non si è presentato. Chapeau alla coerenza!

Al contrario, va annotata la presenza, trafelata ma significativa, della Mongolfiera editrice alternativa che era stata inaspettatamente assente nei giorni scorsi. Oggi si è svelato il “perché. «Il nostro corriere – ha spiegato l’editore Giovanni Spedicati – ha dato forfait e non siamo riusciti a far pervenire i nostri testi. Ma, appena ho potuto, mi sono organizzato per portarli io personalmente”, Chapeau all’impegno!

“I Bottegai”

F. Lametia Vs Aiello Calabro 2 – 1

Girone B. Guido cade a terra privo di sensi, Coclite lo salva

Tragedia sfiorata a Lamezia

In secondo piano la vittoria della Fortitudo sull’Aiello

FORTITUDO LAMEZIA: Cullice G., Vonazzo, Serra, Ammendola (35’ st Rabbito), Gigliotti R., Gigliotti A., Mercuri, Molinaro (10’ st Mazza), Cristiano (26’ pt Bruno), Cosentino, Cullice A.

In panchina: Persico, Gigliotti M., Curcio, Ruberto.

Allenatore: Coclite

AIELLO CALABRO: Carino, Rizzo N., Vaccaro, Mariani, Medaglia, Ianni Lucio (19’ st Mazza), Coccimiglio, Rossi, Mazzotta, Guido (26’ pt Magnone), Lepore (24’ st Samà).

In panchina: Lo Nero, Muti.

Allenatore: Rizzo L.

ARBITRO: Rabotti di Reggio Calabria

MARCATORI: 6’ pt e 5’ st Cosentino (FL), 32’ pt Mazzotta (A)

NOTE: gara interrotta per una decina di minuti, nel primo tempo, per uno scontro di gioco tra Cristiano (FL) e Guido (A). Al 47’st espulso Mercuri (FL) per gioco falloso.

di ALESSANDRO DE SENSI

Fonte: Il Quotidiano della Calabria 30 marzo ’08

LAMEZIA TERME – Nuova prova di forza casalinga per la Fortitudo Lamezia, vittima di turno la coriacea formazione dell’Aiello Calabro. Una gara che rischiava di passare agli annali per un violento scontro di gioco tra Cristiano e Guido, con quest’ultimo che ha avuto la peggio cadendo al suolo esanime. Per

fortuna del giovane calciatore mister Coclite gli ha salvato la vita grazie ad un massaggio cardiaco e ricorrendo addirittura alla respirazione bocca a bocca. Pronti via e i padroni di casa passano subito in vantaggio. al 6’ con Cosentino su punizione. Il pareggio degli ospiti arriva nel loro momento più difficile, grazie a Mazzotta, che al 32’ entra in area e batte Cullice G. Al 5’ st i padroni di casa passano di nuovo in vantaggio con una punizione bis del solito Cosentino. Al 25’ Cullice G. compie una parata salva risultato sul lanciato Mazzotta . Finisce 2 a 1 per i padroni di casa ma Medaglia e compagni hanno dei buoni motivi per sorridere. Dall’ospedale arriva la notizia che tutti aspettavano con ansia: Guido sta bene, si è ripreso. Per fortuna una tragedia sfiorata con un lieto fine.

Prossimo turno (6/4/2008 ore 16):

Aiello Calabro – Zumpano;

Castellese – Lappano;

Cotronei – Fortitudo Lamezia;

Presila V. – Jordan A.;

Real Pianopoli – Rende.

Rovito – San Mauro M.;

San Fili – Garibaldina;

San Lucido – Real Piane Crati

GALASSIA GUTENBERG 2

Diario di bordo

GALASSIA GUTENBERG 2008

I bottegai “persi” in dotti colloqui

LEGGIAMO qui di seguito la seconda puntata del “Diario di bordo” della Fiera “Galassia Gutengerg” di Napoli redatto da Bottega Editoriale.

SÌ. È vero. Ci siamo un po’ montati la testa. Ma vorremmo vedere voi dopo due giornata passate a chiacchierare con Stefano Rodotà, Gianni Vattimo, Mauro Giancaspro, Paolo Jedlowski, Rosa Russo Jervolino, Renate Siebert e Alex Zanotelli.

Vabbé, vabbé. Non è che tutti loro hanno passato tutto il loro tempo con noi. Però, dalla “chiacchiera” che abbiamo avuto con ciascuno di loro, sono emerse notizie e curiosità mica male… Un esempio? Ve ne offriamo due. Anzi, tre. Crepi l’avarizia! Con Rodotà abbiamo dialogato sul suo difficile rapporto con la Calabria e con i calabresi. Vattimo ci ha invece raccontato degli anni trascorsi, bambino sfollato a Cetraro dalla natìa Torino. E di come, una volta tornato in Piemonte, subì i dileggi dei suoi compagni di gioco a causa del suo acquisito dialetto. Ma il divertimento maggiore è stato quello di vedere la meraviglia del Sindaco di Napoli che ha notato – mica tanto contenta – come lo stand della Regione Calabria fosse posizionato meglio di quello della Campania…

Ma tornando nel vivo della manifestazione, riflettiamo un po’ sulla soddisfazione espressa ieri dal Vicepresidente della Giunta, Domenico Cersosimo, circa il fatto che, grazie alla Regione, gli editori calabresi hanno potuto – gratuitamente – partecipare a “Galassia”. Cosa avrebbe detto oggi se avesse potuto partecipare alla curiosa presentazione del libro sull’antica fabbrica di cellulosa di Serra San Bruno ove – accantonata la cravatta dell’amministratore e reinforcati gli occhiali dell’economista – avrebbe certamente apprezzato l’industriosità dei nostri avi. Comunque non è tutto perduto in quanto il Dirigente regionale Giacinto Gaetano, che assieme a Gilberto Floriani ha curato la presentazione, sarà certamente latore di tali notizie. Chiudiamo con una constatazione, seria ma non troppo, di Margherita Amatruda (una delle stagiste di “Bottega editoriale”). «Voglio diventare editore anch’io. Così potrò esaudire il mio sogno: campare con un lavoro che, più che un lavoro, è una goduria pura».

I Bottegai

GALASSIA GUTENBERG 1

Diario di bordo

GALASSIA GUTENBERG 2008

I pregi dei campani e gli assenti calabresi

Puntuali come le cambiali, i nostri amici di “Bottega Editoriale” redigeranno, per i quattro giorni della Fiera “Galassia Gutenberg” di Napoli, il loro abituale “Diario di bordo”. Ecco la prima puntata.

Questa prima puntata del nostro “Diario di bordo” è caratterizzata da cinque notizie positive. Prima di elencarle, però, siamo assaliti da un dubbio: che l’effetto dolcificante dell’ancora non ben digerito cioccolato pasquale ci stia condizionando nella valutazioni? Mah. Lo deciderete voi stessi, cari lettori, dopo aver letto le righe che seguono.

La prima notizia è che ci attendevamo di trovare un’ondata di “monnezza”. E invece no! Nulla più del solito, quantomeno.

La seconda è relativa ad un’inaspettata efficienza partenopea. Lo stand della Regione Calabria era stato installato in un settore non opportuno. Con prontezza e apparso il patron. Franco Liguori che, in men che non si dica, lo ha fatto spostare da un’altra parte: la negatività si è dunque trasformata in un baleno in positività: lo stand è adesso nel punto più centrale dell’intera fiera!

La terza è che una delle migliori collaboratrici di “Bottega editoriale”, Arianna Calvanese, inizialmente bloccata dalle barriere architettoniche, si è potuta unire a noi sempre grazie ad un altro intervento dell’organizzazione.

La quarta è che abbiamo scoperto un editore nuovo che, benché attivo da tre anni, è esploso veramente nel 2007: ci riferiamo alla Csa (di Crotone) che – nell’apposita sezione delle novità scaturite nello scorso anno – svolge un ruolo da vera protagonista.La quinta – ci suggerisce un gongolante (per la buona riuscita dell’iniziativa) Gilberto Floriani – sarebbe che, alla faccia dei coreani, la mozzarella di bufala è sempre più buona. Ma questa è un’altra storia che, tra l’altro, ci induce a bandire le ciance e di passare, anche perché le nostre righe stanno terminando, ad evidenziare che le presenze a questa edizione di Galassia, grazie al noto apporto della Regione Calabria, sono state massicce e sarebbe lungo elencare i presenti. Emergono in tal senso, le (poche) assenze: Rubbettino, Falzea, Progetto 2000 e pochi altri di minor peso.

“I Bottegai”