L'Aiello subisce il tris del Jordan

AIELLO CALABRO Vs JORDAN AUFUGUM 0 – 3

CATEGORIA GIRONE B

13° GARA DI ANDATA (recupero del 30.12.07)

Formazioni

Aiello Calabro: Lonero, Rizzo, Guido (1° st Massali), Mariani, Mammola, Muti, Coccimiglio, Rossi (1° st Gagliardi), Sansone, Nicastro, Vaccaro (16° st Samà).

In panchina: Bazzarelli, Guzzo, Lepore, Cuda, Samà, Massali, Gagliardi.

Allenatore: Crialesi

Jordan Aufugum: Grazioso, Pascuzzo (28° st Retroso), Orsino, De Rose F., Curcio (12° st Bruno), Porco, Caruso, Prete, Puntillo, Rende, Chimento (32° st De Rose M.).

In panchina: Barci, Retroso, Bruno, De Rose M., Garritano, Rovella, Rovito.

Arbitro: Palmisani di Reggio Calabria

Marcatori: 29° pt Prete (J), 31° pt De Rose F. (J), 37° pt De Rose F. (J).

NOTE

Ammoniti: De Rose F. e Prete per il Jordan.

Spettatori: 300 circa

AIELLO CALABRO – Un pareggio, tutto sommato, poteva starci. E invece la squadra di casa, nell’arco di 8 minuti, ha subito il tris secco del Jordan.

Una sconfitta, quella rossoblù, sulla quale hanno certamente pesato, e non poco, da un lato l’annuncio, un paio di giorni prima della gara, delle dimissioni del patron Rossi che probabilmente non hanno giovato al morale dei giocatori; e dall’altro, le assenze determinanti del numero uno Carino, di Medaglia e di Miceli.

Da quanto si è visto in campo, soprattutto nel primo tempo, l’Aiello pur avendo avuto qualche buona occasione per passare in vantaggio, non ha saputo dare concretezza al suo gioco. Alla mezz’ora della prima frazione di gioco, la svolta della partita. Prete, approfittando dell’inesperienza del giovanissimo portiere dell’Aiello, che era uscito fuori dai pali, da lontano con un tiro a spiovere porta in vantaggio il Jordan. A distanza di pochi minuti, le repliche di De Rose, che insacca due palle su punizione da fuori area. I ragazzi di Crialesi potrebbero accorciare le distanze con Nicastro, solo davanti al portiere, che però non aggancia una bella palla tesa da sinistra.

Nella ripresa, l’Aiello tenta invano di segnare il goal della bandiera. Prima con Coccimiglio che spara alto sulla porta avversaria; poi con Gagliardi che colpisce il legno esterno della traversa; ed infine con Nicastro che non sorprende Grazioso con un bel diagonale.

Nei primi mesi del 2008 arriverà l'ADSL

L’Adsl, nei primi mesi del 2008, arriverà nel paese tirrenico. Ad annunciarlo è il primo cittadino Gaspare Perri, il quale sull’argomento, durante gli ultimi mesi, aveva avuto diverse sollecitazioni da parte della cittadinanza, dell’opposizione consiliare di Alleanza di Progresso per Aiello che gli aveva pure indirizzato una interrogazione e infine da parte del sito web http://www.aiellocalabro.net, il sito non ufficiale della cittadina più cliccato, letto e commentato, che conta anche tanti contatti esteri.
Perri, come ci ha riferito, di questo risultato ottenuto è pienamente soddisfatto e unitamente al sindaco di Cleto, altro comune interessato dalla futura attivazione della banda larga, ha voluto ringraziare la Telecom che finalmente si è decisa a fornire questo servizio oramai essenziale per tutti coloro i quali, quotidianamente, lo utilizzano per studio e lavoro.
«Con riferimento all’attivazione del servizio ADSL nel Comune da Lei amministrato – è quanto si legge nella missiva al sindaco da parte di Paolo Di Bartolomei, responsabile del settore Rapporti con le Istituzioni Locali della Telecom – le competenti funzioni aziendali mi informano che le centrali di Aiello Calabro e di Cleto, pur presentando alcuni vincoli tecnico-economici che non ne hanno finora consentito l’inserimento nei piani per l’estensione della copertura ADSL, sono state comunque ricomprese tra gli interventi previsti entro il primo semestre 2008 finalizzati all’abbattimento del Digital Divide».
«La soluzione tecnica che verrà adottata – è scritto ancora nella nota –, compatibile con il bacino della centrale e con la situazione infrastrutturale della stessa, consentirà di conseguire in tempi brevi una navigabilità Internet con velocità di download almeno pari a 640 kbps».

Piace il Presepe di San Francesco

Piace la mostra di presepi, alla seconda edizione, ospitata all’interno della Cappella devozionale (risalente al XVIII secolo) dedicata a S. Francesco di Paola.
Nei giorni scorsi, le rappresentazioni della Natività (quest’anno sono sette), curate dal Centro Anziani della cittadina e dalle Suore Fscj, con la collaborazione del Comune, delle altre associazioni, delle scuole e di diversi appassionati del luogo, molti dei quali giovani e giovanissimi, e dell’artista Francesco Magli, sono state meta di molti visitatori che ne hanno apprezzato la semplicità del materiale povero con cui ogni scena è stata realizzata, e la bellezza di alcune sculture, come nel caso di quelle plasmate da Magli, in “maiolica cotta a gran fuoco”.
I presepi, come fa sapere il Centro Anziani FSCJ, si potranno visitare ancora sino al giorno dell’Epifania, tutti i giorni dalla mattina a tarda sera.

Iniziative di Solidarietà

La cittadina, come anche in passato, ha voluto dare il proprio contributo solidale pro Unicef, verso chi ha bisogno di aiuto, soprattutto verso quei milioni di bambini del terzo mondo che hanno necessità di vaccinazioni, cure mediche, istruzione, nutrizione, protezione dallo sfruttamento e dalla guerra.
Le iniziative che abbiamo registrato sono state due. La prima, organizzata dall’Istituto Comprensivo di Aiello Calabro che ha allestito una mostra presso il plesso delle scuole primarie di via Nuova, aperta sino a pochi giorni prima del Natale.
La seconda iniziativa, invece, è stata promossa dai giovani dell’Udc locale che per il giorno di Natale hanno organizzato una festa di beneficenza, il cui intero ricavato della serata è stato versato a favore del fondo delle nazioni unite per l’infanzia.